SCORAGGIAMENTO

Quando siamo feriti, quando siamo soli, spaventati e sopraffatti da circostanze al di là del nostro controllo, ci allontaniamo velocemente dalla nostra vera fonte di pace e vittoria e guardiamo a vie e risorse umane.

Quant’è tragico!

Sappiamo che Dio è ancora sul trono, in attesa che Lo invochiamo; sappiamo che la risposta ad ogni nostro bisogno si può trovare soltanto in Dio, in raccoglimento profondo con Lui.

Arriveremmo anche a confessare ai nostri amici spirituali: “So di aver bisogno di pregare! So che Dio ha la risposta! So di dover gridare alla Sua presenza!”

È scoraggiamento della peggior specie quello che ci porta a cedere alla paura e alla disperazione, mentre ignoriamo la maestà e la fedeltà di un Padre amorevole.

Il Signore disse a Mosè: «Parlerai così ai figli d’Israele: “Voi stessi avete visto che io vi ho parlato dai cieli. Non fatevi altri dèi accanto a me; non vi fate dèi d’argento, né dei d’oro. Fammi un altare di terra; e su questo offri i tuoi olocausti, i tuoi sacrifici di ringraziamento, le tue pecore e i tuoi buoi; in qualunque luogo, nel quale farò ricordare il mio nome, io verrò da te e ti benedirò.” (Salmo 10:11). “L’Eterno mi ha abbandonato, il Signore mi ha dimenticato” (Isaia 49:14).

Sei un cristiano scoraggiato?

Lo sei se ignori le maestose promesse del Signore e dubiti che Egli è serio quando dice qualcosa!

Egli ha promesso: “Può una donna dimenticare il bambino lattante e non aver compassione del figlio delle sue viscere? Anche se esse dovessero dimenticare, io non ti dimenticherò. Ecco, io ti ho scolpita sulle palme delle mie mani; le tue mura mi stanno sempre davanti” (Isaia 49:15,16).

Verrai schiacciato se continuerai a portarti dietro inutili pesi di colpa, paura, solitudine, ansietà e agitazione soltanto perché ti rifiuti di riposare sulle grandi e preziose promesse del Signore.

Dio non prende in giro i Suoi figli quando promette: “Or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene per coloro che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo proponimento” (Romani 8:28).

Dio non mente quando promette: “Gli occhi dell’Eterno sono sui giusti, e i suoi orecchi sono attenti al loro grido… I giusti gridano e l’Eterno li ascolta e li libera da tutte le loro sventure” (Salmo 34:15 e 17).

Non diventiamo impazienti, e non agiamo in base ai nostro sentimenti.

Quando siamo in difficoltà e gridiamo a Dio per ottenere misericordia ed aiuto, tutto il cielo va in fermento in nostro favore.

Se il Signore ci facesse vedere nel mondo spirituale per farci contemplare le cose buone che sta preparando per coloro che Lo invocano e confidano in Lui, sarebbe una vista incredibile per i nostri occhi.

Coraggio, vai avanti, non scoraggiarti.

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi