SCHIVARE I COLPI

 

“Cosi Saul scagliò la lancia, dicendo “Inchioderò Davide al muro”. Ma Davide schivò il colpo per due volte” (1Samuele 18:11)

 

In questo capitolo della parola di Dio incontriamo due personaggi con caratteri e personalità bene distinte; Saul e Davide.

Saul fu unto da Dio come primo re d’Israele e se parlassimo della vita di Saul ci sembrerebbe, ad un certo, punto di parlare di due persone differenti.

Infatti, all’inizio del primo libro di Samuele, troviamo un Saul che si adopera fortemente per Dio ma, sfogliando le pagine di questo libro abbiamo un uomo che sceglie la strada che porta alla perdizione, un uomo disobbediente, geloso ed orgoglioso.

Dall’altra parte, abbiamo Davide, la cui vita dedicata a Dio è racchiusa in un’unica frase: “L’uomo secondo il cuore di Dio”.

Saul era molto geloso di Davide, poiché egli riusciva in tutte le sue opere e per questo decise di scagliargli contro la lancia … Ma Davide schivò il colpo per due volte.

Ansia, invidia, gelosia, sofferenza, dolore, preoccupazioni, difficoltà, problemi, incomprensioni e chi ne ha più ne metta, sono i colpi che ci vengono scagliati contro durante la nostra vita.

Come fare a schivarli?

Davide riusciva in tutte le sue imprese e schivò i due colpi perché viveva per Dio; Quindi Dio era CON Davide e Dio era PER Davide.

Questo era il suo segreto tramite il quale riuscì a schivare i due colpi della morte.

Anche noi siamo soggetti ai colpi della morte (che sono forse i peggiori), ma se non sei nato due volte non riuscirai a schivarli!

La buona notizia è che se l’Eterno è nella tua vita, il primo di questi due colpi non lo schiverai ma, il secondo SI perché GESU’ HA VINTO LA MORTE!

“Chi vince non sarà colpito dalla morte seconda” (Apocalisse 2:11)

Saul cercò più volte di colpire Davide.

Ma se leggiamo la storia, notiamo che Davide però aveva il suo migliore amico che lo mise in guardia e gli salvò la vita.

Così come Gionatan era il miglior amico di Davide, noi dobbiamo mettere in salvo la nostra vita facendo dello Spirito Santo il nostro migliore amico!

Egli è la nostra unica guida.

E’ la nostra bussola, senza di Lui saremmo persi e non schiveremmo alcun colpo!

Gesù non ha schivato nessun colpo perché è morto al posto nostro e lo ha fatto per salvare le nostre anime, a conferma della parola scritta in Giovanni 15:13: “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici”.

Angelica Ranieri

A risentirci la prossima settimana.

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi