PRESERO LE PIETRE

 

 

Giovanni 10:31: “I Giudei presero DI NUOVO delle pietre per lapidarlo”.

Seppur la lapidazione sia un evento lontano dalla nostra cultura, nondimeno nella nostra vita avremo sicuramente ricevuto offese paragonabili a pietre lanciate contro di noi.

Che fare?

“Nulla viene dimenticato più lentamente di un’offesa, e nulla più velocemente di un favore” (Martin Luther King).

LE PIETRE CHE CI HANNO COLPITO si possono tenere in tasca, facendo finta di nulla: ma saranno un peso.

Si possono tirare addosso alla stessa persona che ce le ha tirate (si chiama vendetta) oppure tirarle a qualcun altro, giustificandosi col fatto che, la stessa cosa hanno fatto con noi (si chiama transfert).

Si possono abbandonare lungo il sentiero.

Si viaggia più leggeri: però saranno d’inciampo ad altri.

Si possono usare per costruire qualcosa.

Voi cosa avete fatto di quelle pietre?

Con le pietre che ti lanciano, costruisci un altare per adorare Dio.

Io ci sto costruendo anche una strada verso il cielo…”.

Buona settimana e…se qualcuno ti lancia una pietra, ora sai cosa fare!

A risentirci la prossima settimana.

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi