Opportunità perse

 

Ebrei 12:17; Matteo 23:37

 

“Non trovò luogo a pentimento, sebbene la richiedesse con lacrime”
“Gerusalemme,… quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figliuoli,… e voi non avete voluto!”

 

I Greci rappresentavano l’opportunità, calva senza ciuffi di capelli dalla quale la si potesse afferrare quando fuggiva.

Ognuno ha delle opportunità, ma spesso non ci sono indicazioni del suo avvicinamento, nessun segno della sua partenza.

Quando è perduta, raramente si ripresenta!

Si dice che la Regina Vittoria una volta diede a un pittore sconosciuto l’opportunità di un incontro privato con lei.

Ella arrivò nel momento programmato, ma lui venne con cinque minuti di ritardo, e perse la sua opportunità.

Esaù barattò la sua primogenitura!

Quanto si preoccupò della prerogativa spirituale concessa al primogenito di agire come il sacerdote del suo clan, e di trovarsi nella possibile linea di discendenza del Messia?

Egli desiderava ciò che poteva dare soddisfazione e le cose di cui godere attraverso i sensi.

Ma poiché vendette il suo diritto di primogenitura, ne seguì una dolorosa transazione.

“Non trovò luogo a pentimento” non significa che desiderasse pentirsi e non ci riuscisse, ma che egli venne respinto, la decisione era considerata definitiva.

È possibile a chiunque agire, fare una scelta, barattare le cose spirituali con quelle materiali, in modo esplicito, al punto che la decisione appare irrevocabile.

Badiamo a noi stessi, in modo da non essere traditi dalla passione con una scelta che può compromettere il nostro intero destino.

Le ali distese dell’amore di Dio avrebbero protetto Gerusalemme dalla sorte che l’attendeva, ma essa rifiutò i suoi servi e il suo Figliuolo, e il giorno della sua opportunità passò oltre!

La salvezza è per tutti noi, e c’è la speranza e l’occasione di pentirci fino a quando il giorno della grazia non sarà terminato.

Ma non dimentichiamo, come disse McCheyne, che “Cristo batte gli ultimi colpi”.

Il presente è il tuo tempo di speranza, l’inizio di una nuova opportunità.

Apri la porta della tua vita a Cristo e fa di Lui il tuo Re.

Egli ti offre una possibilità, cerca di afferrarla; fai del tuo meglio, trova la tua collocazione in ordine al servizio nel suo Regno, e impegnati a seguirLo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente e con tutte le tue forze.

Dio ci benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi