NON SIAMO CHI PENSIAMO DI ESSERE

 

“Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà” (Romani 12:2).

 

Chi sono?

É una domanda che in un certo senso può apparire banale, persino strana, ma Non Siamo Chi Pensiamo Di Essere.

Gli studi scientifici sul cervello mostrano come la nostra mente conscia utilizzi solo il 5% dei neuroni e che il restante 95% operi a livello subcosciente.

La maggior parte delle nostre azioni abituali, come respirare, vestirsi, cantare, cambiare la marcia quando guidiamo, sono compiute senza usare il pensiero cosciente.

Ciò che si vuole puntualizzare è il fatto che a determinare chi siamo realmente, è quel 95% di cervello subconscio.

Per esempio, chi è schiavo di una dipendenza e desidera uscirne, per quanta buona volontà ed impegno possa metterci, non verrà mai aiutato dalla sua mente conscia, perché prigioniero di forze che risiedono nel subconscio e lo domina.

Ma lo Spirito Santo ha accesso al nostro subconscio e può aiutare a cambiarci per il meglio, ma solo se noi lo invitiamo ad entrare.

Questo non significa che Dio ci priverà della nostra libertà di decidere, né imporrà la Sua presenza.

Tu potrai scegliere se ignorare la volontà di Dio o se chiedere la presenza e l’aiuto di Gesù nella tua vita.

Gesù ha detto che vedremo il Regno dei Cieli solo se diventiamo come i bambini.

Sono parole che forse potrebbero portare scompiglio in una mente in preda ad un combattimento interiore.

“Dopo la guarigione, potrete ricordare il passato senza averne timore”.

Lo Spirito Santo non cancellerà immediatamente ogni memoria dolorosa e cattiva.

Entrerà poco per volta, rimuovendo paura e sofferenza, un pò come si toglie un’infezione da un ascesso o da una puntura di insetto.

Quando la guarigione è completata, potrai ricordare il passato senza paura e risentimento, senza più soffrirne.

Ciò che chiede a coloro che ancora non hanno accettato il Suo amore, è la possibilità di mostrare loro la Sua Via.

Egli cerca dei cuori aperti allo Spirito Santo.

Pertanto oggi se ti senti in una situazione tale prega affinché lo Spirito Santo ti aiuti ad intenerire e aprire il cuore e la mente perché tu possa ricevere la Sua guarigione ed essere trasformato profondamente per essere chi Lui vuole che tu sia.

Pasquale Gidiuli

A risentirci la prossima settimana.

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi