NON PUOI ESSERE PIÙ GENEROSO DEL SIGNORE!

Mio padre è un predicatore del Vangelo. Nella mia famiglia non mancano problemi economici, ma il mio papà fa finta di nulla, come se il problema non esistesse. Dice sempre che Dio provvederà e il suo sorriso è sempre stato contagioso.
Effettivamente fino ad oggi, non ci è mai mancato il necessario anche se le retribuzioni dei predicatori sono particolarmente basse. Ciò non ha mai frenato la generosità di mio padre quando doveva dare soldi a qualcuno.
Ricordo che una volta mio padre si è recato a predicare in una piccola chiesa.
Quando tornò a casa, mia madre lo salutò affettuosamente e gli chiese come era andato l’incontro. L’argomento lo entusiasmava sempre e così cominciò a raccontare la sua ultima esperienza.
Dopo una lunga disamina, l’argomento improvvisamente si indirizzò sulle finanze familiari. Mia madre gli chiese: “Ti hanno rimborsato i soldi spesi per la benzina?”
Mi pare ancora di vedere il volto di mio padre mentre sorrideva – guardando il pavimento. «Beh….», borbottò.
Mia madre indietreggiò e lo guardò fisso negli occhi.
Mio padre disse: “Il pastore sta attraversando un brutto periodo. I suoi bambini sono così bisognosi che mi si è spezzato il cuore. Ho sentito che era giusto regalare a loro il rimborso per la benzina.
Mia madre, che aveva il cuore tenero, lo guardò attentamente per un istante e poi sorrise dicendo: “Sai che se Dio ti ha detto di farlo, per me va bene”.
Tempo dopo, accadde l’inevitabile: rimanemmo completamente senza soldi. Non disponevamo di risparmi a cui poter attingere per superare quel momento difficile. La situazione però, doveva restare dentro le mura domestiche. “Nessun credente della comunità doveva essere informato della nostra difficoltà. Altrimenti come si poteva dare gloria a Dio”? Era questo il rimbrotto del mio papà!
Inoltre, mio padre non voleva andare dalla sua mamma pensionata e vedova, a chiedere dei soldi e mia madre concordava con lui. Allora mio padre riunì la famiglia in camera per pregare.
Ricordo quel giorno come se fosse ieri: fu lui a pregare per primo: “Signore, hai promesso che se ti fossimo stati fedeli, non ci avresti dimenticato nel tempo del bisogno. Ora ti chiediamo di aiutarci. Provvedi Tu ai nostri bisogni, Tu puoi ogni cosa”.
Allora, avevo dieci anni e quel giorno guardavo la scena e ascoltavo attentamente. Che cosa accadrà? Mi chiedevo se Dio avesse ascoltato la preghiera di papà.
Il giorno dopo giunse inaspettatamente per posta un assegno da mille euro. Davvero, andò proprio così. E non solo in quell’occasione, ma molte altre volte, vidi il Signore gareggiare in generosità con mio padre.
No, Dio non ci ha mai fatto diventare ricchi, ma la mia giovane fede è cresciuta facendo passi da gigante. Ho imparato che non puoi essere più generoso del Signore!
“Date, e vi sarà dato; vi sarà versata in seno buona misura, pigiata, scossa, traboccante” (Lu 6:38).

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi