Non più forestieri

 

“Voi dunque non siete più né forestieri… ma siete concittadini dei santi” (Efesini 2:19)

 

Il peccato non porta con sé soltanto il senso di colpa e la consapevolezza che al male commesso debba seguire un castigo, ma produce altresì un senso di estraneità.

Il peccatore sa che ogni trasgressione lo separa da Dio.

In molti casi sembra che gli uomini preferiscano restare lontani da Lui, e che inventino i più disparati stratagemmi per occupare la mente e per non pensare troppo al Signore e alle loro colpe.

Altre volte, invece, vengono compiuti numerosi tentativi per ridurre, o eliminare, le distanze fra l’uomo e Dio.

C’è però soltanto una via per ritornare al Signore e ripristinare il Suo favore.

È la via tipificata dalla celebrazione della Pasqua, e realizzata sulla croce del Calvario.

Possiamo accostarci soltanto per mezzo del sangue di Cristo: non c’è un’altra via.

Noi, pertanto, che siamo stati riavvicinati a Dio, dobbiamo tutto a Lui; questo dovrebbe riempire il nostro cuore di umile ringraziamento.

Non siamo più forestieri, ma amici.

Abbiamo pace con Dio, e possiamo accostarci alla cena del Signore quale memoriale del Suo sacrificio, non per essere salvati, ma perché siamo già nati di nuovo e siamo stati introdotti nella famiglia di Dio.

Come tali siamo anche concittadini dei santi; tutti i redenti sono nostri compagni e fratelli.

Non siamo più forestieri per il Signore, siamo figli Suoi; non siamo più estranei per i santi, ma loro concittadini.

Apparteniamo alla vera “aristocrazia”, quella celeste.

Dio ci benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi