NELLA SCIALUPPA

Desidero parlarvi del credente vittorioso, attraverso l’immagine di un uomo desideroso di attraversare un fiume ampio, ma turbolento nel suo corso.

Non è un nuotatore esperto, ma immagina che, facendo del suo meglio, riuscirà a raggiungere l’altra riva.

Parte difilato e si sforza più che mai per mantenere la testa fuori dall’acqua, ma vi riesce soltanto per breve tempo.

Infatti, in pochi minuti le sue forze si esauriscono e il suo corpo inizia a cedere, rischiando di annegare per sfinimento.

Mentre l’uomo si dimena, una barca gli si avvicina.

Una voce grida: “Aggrappati alla scialuppa!”.

L’uomo alza lo sguardo e con gioia vede che è proprio a portata di mano.

Con un gesto vigoroso, si ritrova con entrambe le mani strette fermamente a lato dell’imbarcazione.

Ora è aggrappato a qualcosa e quindi non si agita più.

Dopo poco tempo in quella posizione, riesce a vedere un altro uomo che rischia di annegare, non molto distante da lui.

Cosa fare?

Dirigersi verso lui significherebbe venir meno e perire a sua volta, così decide di aggrapparsi con tutte le sue forze alla scialuppa.

Nuovamente, ode la voce dell’uomo che dalla barca grida: “Sali a bordo!”.

Egli ubbidisce e passa immediatamente, così, da una condizione di dipendenza ad un lieto riposo.

Adesso che è tranquillo e al sicuro può aiutare l’altro uomo in mare”.

Questo racconto rappresenta il non credente, convinto di poter attraversare gli ardui sentieri della vita e raggiungere tranquillamente l’altra sponda, con le sue solo forze.

Il tentativo è ovviamente un inevitabile fallimento.

Soltanto una scialuppa di salvataggio sarà in grado di aiutarlo e condurlo alla salvezza.

A questo punto, l’uomo del racconto può raffigurare anche il credente che, per quanto sia aggrappato con tutte le sue forze alla scialuppa (salvato grazie a quella barca che non può venire meno), non è ancora in grado di soccorrere gli altri.

Soltanto quando sarà divenuto un credente sereno, in grado di custodire il proprio cuore anche da sé stesso, egli sarà nella condizione di soccorrere gli altri.

Il credente vittorioso, cioè colui che porta frutto alla gloria di Dio, è un uomo che ha deciso di non aggrapparsi più, continuamente, alla scialuppa del Signore, ma di entrarvi.

Soltanto in quel momento la vita cristiana sarà in grado di vivere serenamente, ogni giorno, tutto ciò che Dio ha preparato per lui.

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi