LE PROVE DELLA FEDE

“E Mosè disse all’Eterno: Perché hai trattato così male il tuo servo? Perché non ho io trovato grazia agli occhi tuoi, che tu m’abbia messo addosso il carico di tutto questo popolo? (Numeri 11:11)

 

Il nostro Padre celeste ci manda delle prove per sperimentare la nostra fede.

Se la nostra fede ha qualche valore, supererà la prova.

La doratura teme il fuoco, ma l’oro no; la gemma falsa teme di confrontarsi con il diamante, ma il vero gioiello non teme nessuna prova.

È una fede povera quella che confida in Dio soltanto quando gli amici sono sinceri, la salute va bene e gli affari vanno a gonfie vele.

La fede vera è quella che si affida alla fedeltà del Signore quando gli amici se ne vanno, quando c’è la malattia, lo spirito è depresso e la luce del volto del Padre è nascosta.

E una fede vera e nata dal cielo quella che può affermare: “Se Egli mi distruggesse, pure continuerei a confidare in Lui”.

Dio viene grandemente glorificato quando concede grazia al popolo che è afflitto.

Quando “l’afflizione produce pazienza, la pazienza esperienza, e la esperienza speranza”, il Signore viene onorato da queste virtù progressive.

Non potremmo conoscere la musica prodotta dall’arpa, se le corde non venissero pizzicate, né potremmo gustare il succo dell’uva se non fosse schiacciata nel torchio; non potremmo apprezzare il dolce profumo del cinnamomo se non fosse battuto e tritato, e non potremmo godere del calore del fuoco se i carboni non venissero consumati.

La saggezza e la potenza del grande Vasellaio si comprendono grazie alle prove che i Suoi vasi di grazia hanno il privilegio di sostenere.

Le presenti afflizioni tendono anche ad accrescere la gioia futura.

Ci devono essere ombre in un quadro, per evidenziare la bellezza delle luci.

Potremmo essere così benedetti in cielo, se non avessimo conosciuto la maledizione del peccato e il dolore di questa terra?

La pace non risulta più dolce dopo il conflitto, e il riposo più apprezzato dopo la fatica?

Ci sono tante altre risposte consolanti alla domanda con cui abbiamo iniziato la nostra breve meditazione, proviamo a pensarci durante tutta questa giornata.

GIDIULI PASQUALE

A risentirci la prossima settimana

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi