La resistenza al vanto

 

“Allora Gesù fu condotto dallo Spirito su nel deserto, per esser tentato dal diavolo” (Matteo 4:1)

 

Come fu meravigliosa l’estrema dimostrazione di debolezza e di potenza manifestata sulla croce!

Egli fu maledetto, rigettato, disprezzato; su di Lui si abbatté la tremenda tempesta dell’ira di Dio, mentre risuonavano le parole: “Ha salvato altri e non può salvar se stesso!”.

Egli si abbassò fino a questo punto!

Eppure aveva in sé la potenza per scardinare le porte degli inferi e spalancare la via che conduce al cielo; era, infatti, nel pieno delle Sue facoltà se poteva promettere al malfattore penitente: “Oggi tu sarai con me in paradiso”.

A Lui, dimenticato, abbandonato e tormentato dai terribili morsi della fame, si avvicina il fiero principe degli inferi, forse con quello stesso sguardo colmo di presunzione e di disprezzo che Goliath aveva riservato al giovane Davide.

Era Lui che avevano atteso per tanto tempo e per la cui venuta la sola notizia aveva riempito l’inferno di terrore?

E’ con un’espressione beffarda che sono pronunciate le parole: “Se tu sei Figliuolo di Dio…”.

Alla luce di una simile situazione questo titolo sembrava una vanteria del tutto fuori luogo.

Molti altri nel passato avevano rivendicato particolari favori divini, e certo queste loro aspettative non erano accompagnate da circostanze tanto misere e desolanti.

“Se tu sei veramente Figlio di Dio”: è una realtà che si può appurare facilmente, e per il Suo bene sarebbe stato utile farlo in fretta.

“Tu hai fame; i servi di Tuo Padre hanno cibo in abbondanza. Manifesta la tua potenza, metti a tacere quei dubbi, e poni fine a questa crudele necessità; ordina che queste pietre divengano pane”.

Dio ci benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

 

Seguici anche su Facebook
Video di presentazione
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi