LA PREGHIERA È DINAMITE

 

Un incidente soprannaturale ebbe luogo a Filey nei primi giorni del Metodismo nel 18° secolo.

Predicatore dopo predicatore furono mandati al villaggio, ma senza risultati.

Il villaggio era una base della potenza satanica ed ogni predicatore ogni volta era stato allontanato.

Fu deciso ad abbandonare l’idea di fondare una chiesa lì.

La Conferenza Metodista decise che era un compito senza speranza.

Appena prima che la questione fosse definitivamente conclusa, tuttavia, un predicatore di nome John Oxtoby, “Johnny che prega” come lo chiamavano, implorò la Conferenza di mandarlo a dare alla popolazione di Filey un’ultima opportunità di sentire il Vangelo.

Furono d’accordo e pochi giorni dopo John partì per Filey.

Mentre era per strada un credente che lo conosceva, gli chiese dove stesse andando.

“A Filey”, rispose, “dove il Signore ravviverà la Sua opera”.

Nell’avvicinarsi al luogo, salendo per la collina tra Muston e Filey, una visione della città gli apparve.

I suoi sentimenti erano così intensi che cadde sulle proprie ginocchia sotto una siepe e lottò , pregò e supplicò Dio per il successo della sua missione.

Un mugnaio, che stava dall’altra parte della siepe, lo sentì pregare e si fermò attonito ad ascoltare.

Sentì Johnny dire: “Non mi devi prendere in giro. Ho detto alle persone prima di venire che Tu avresti ravvivato la Tua opera e devi farlo o non avrò mai più il coraggio di mostrare di nuovo la mia faccia fra di loro come Tuo servo e poi, cosa diranno le persone del fatto di pregare e di credere?”

Continuò a supplicare e a pregare per diverse ore.

La lotta era lunga e pesante, ma non smetteva.

Fece di ogni sua debolezza ed indegnità la sua supplica.

Alla lunga, una certezza riempì la sua anima e si alzò in fede dicendo: “E’ fatta, è fatta, Signore. Filey è stata presa. Filey è stata presa”.

Ed era stata presa, non c’era alcun dubbio a riguardo.

Entrò in città cantando: “Rivolgetevi al Signore e cercate la Sua salvezza”.

Una folla di pescatori si riunì per assistere a questa strana scena.

Appena loro si riunirono, egli iniziò a predicare.

Una tale potenza accompagnò la sua predicazione che peccatori induriti iniziarono a cadere sulle proprie ginocchia, gridando a Dio di avere pietà.

Un’opera di Dio fu iniziata e ben presto l’intera città si riunì come testimonianza verso un uomo di preghiera che sentì la chiamata di Dio a pregare ed ubbidì.

A risentirci la prossima settimana!

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi