La fonte della vita

 

 

 

Habacuc 3:1-10

 

Questa porzione del libro di Habacuc è costituita, essenzialmente, da un’ardente preghiera che esprime tutto l’affetto ed il desiderio del profeta per il progresso del popolo d’Israele.

In mezzo alle lotte e ai costanti pericoli di sviamento, il profeta scopre il segreto della vittoria per fede.

I mezzi per raggiungere un tale obbiettivo non andranno ricercati nell’abilità umana o nella sapienza terrena, ma vengono dall’alto e devono tornare, in via esclusiva, a lode e gloria di Colui che regna nei cieli.

Il profeta si esprime con estrema passione, illustrando le realtà che danno corpo alla speranza del credente.

Basterebbe sottolineare I’auspicio contenuto nel v. 2: “Oh Eterno, dà vita all’opera tua nel corso degli anni”, per comprendere fino in fondo quali sono le reali fonti della vita.

Habacuc è conscio del bisogno di questo genere di vita e si impegna a richiederla ardentemente a Colui che è l’autore della vita stessa.

Il profeta è pure consapevole che le regole dell’Eterno non muteranno, e quindi la sua preghiera riesce ad esprimere adeguatamente i bisogni comuni ad ogni generazione.

L’opera di Dio non si esaurisce con la preghiera elevata da Habacuc, e neppure con l’epoca apostolica, ma in ogni tempo ha vissuto dei momenti di risveglio grazie anche alla preghiera di credenti consacrati.

Gesù dichiarò espressamente che Egli è la via, la verità, e la vita ed altrove disse: “Io sono venuto per dar vita e darla ad esuberanza”.

Alla fine del Suo ministerio affermò: “Ecco Io sono con voi in ogni tempo”.

Queste parole confermano che quella che stiamo vivendo è la vera vita e ci assicurano che Colui che ne è l’artefice sarà sempre al nostro fianco.

Perciò occorre rendere attuale la preghiera del Profeta: “Dà vita all’opera tua nel corso degli anni e nel corso degli anni falla conoscere”.

L’opera di Dio non è qualcosa che rimane nascosto ma viene manifestata senza vergogna e con chiarezza.

Il tempo che stiamo vivendo richiede servitori che elevino al Signore la stessa preghiera di Habacuc, per partecipare ad un grande risveglio e al progresso dell’Opera di Dio!

Dio ti benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

Seguici anche su Facebook
Video di presentazione
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi