Il canto dell’Eterno

 

“Nel momento in cui si cominciò l’olocausto, cominciò pure il canto dell’Eterno” (II Cronache 9:27)

 

Ezechia salì al trono all’età di venticinque anni, e stabilì di cambiare la politica malvagia adottata da suo padre.

Le porte del Tempio furono riaperte e sotto la sua direzione e ai Leviti venne affidato l’incarico di ripulire i cortili del tempio profanato, rimuovendo tutta la sporcizia che si era accumulata.

Dopo otto giorni di estenuante lavoro, andarono a riferirgli che l’opera era stata compiuta con successo.

L’altare per l’olocausto e la tavola per il pane di presentazione erano pronti per il servizio cui erano destinati.

Era una buona notizia e nella prima mattinata di quel giorno memorabile, il re, accompagnato dai suoi dignitari e dagli ufficiali di stato, parteciparono ad un servizio solenne che ufficializzava una nuova dedicazione.

Mentre la vasta congregazione attendeva riunita, Ezechia comandò che venisse offerto l’olocausto e “nel momento in cui si cominciò l’olocausto, cominciò pure il canto dell’Eterno”.

Questi antichi sacrifici sono passati per sempre. “Non desideri sacrificio e offerta…”.

Dedicare la propria vita al Salvatore, arrendere la nostra esistenza al servizio degli altri, mantenere il fermo proposito di sacrificare sé stessi: questo certamente soddisfa il concetto dell’olocausto, che il re ordinò quella mattina, come simbolo della devozione nazionale alla volontà di Dio.

Ci meravigliamo del fatto che il canto del Signore cominciò proprio in quel momento?

Lo stesso canto non nasce nel nostro cuore quando inizia un sacrificio d’amore e di ubbidienza?

La vita eccessivamente riservata si rinserra all’interno di quattro mura, sorda ad ogni armonia, resistente alla sofferenza, ma anche ad ogni richiamo d’amore.

Una vita senza canto è priva di entusiasmo.

Il nostro Signore disse: “Chiunque perderà la sua vita per amore mio la troverà”.

Questa benedetta “scoperta” è la fonte esclusiva di ogni rinnovato “Canto del Signore”.

Unisciti a Gesù sulla croce e un giorno ti troverai a condividere con Lui il cantico nuovo delle redenzione appieno realizzata!

Dio ci benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi