GIONA

Per l’infuriare del vento, la solidità della nave stessa era in pericolo.

Per i seguaci di qualunque dio, non restava che una sola cosa da fare: pregare, anzi gridare al proprio dio; e così fecero tutti i marinai.

Uno soltanto a bordo della nave in quel momento era andato a coricarsi e, riusciva a dormire profondamente; era fede?

Questa volta proprio no!

Leggi o scarica l’articolo completo. Clicca sul link qui sotto

GIONA

(Nome file: 3-19-5-2010.pdf – Dimensione: 261 Kb)

Seguici anche su Facebook
Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi