Dimostrazione di Spirito

 

 

“Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su voi, e mi sarete testimoni e in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all’estremità della terra” (Atti 1:8)

 

Questa è l’unica condizione preliminare ad una vita cristiana di successo.

Nessun dono naturale è di per sé sufficiente, ma quando una persona ha ricevuto la potenza di Dio, il fallimento è impossibile.

Non pensiamo che nel cristianesimo sia precluso l’accesso alle capacità intellettuali o ai doni di eloquenza.

Questo è assolutamente falso.

Si narra che il popolo ascoltasse volentieri il grande Salomone.

Ma il cristianesimo secondo l’Evangelo consacra a Dio ogni talento e abilità di cui l’uomo è capace.

C’è spazio per ogni santa iniziativa, per i giusti metodi, in nessun altro campo il talento può trovare un uso altrettanto utile, o un’ispirazione tanto sublime quanto nel servizio per Cristo.

Tutti i doni sono buoni, quando convergono verso il grande scopo dell’Evangelo; essi sono però pericolosi nella misura in cui chi ne dispone è consapevole di averli.

In una battaglia simulata tutti ammirano le uniformi, la musica, i cavalli, la precisione della marcia, ma in un combattimento vero c’è un’intensità e un coinvolgimento tali che impediscono di fermarsi ad ammirare quale delle schiere stia andando incontro alla morte o alla vittoria.

Se è presente la passione, la sincerità più schietta, il battesimo di fuoco che anela a fare di Cristo il vincitore, allora, più doni si possiedono meglio è.

Se però manca questa pienezza dall’alto, i doni si rivelano un pericolo e un’insidia.

E’ una follia trastullarsi con ciò che impedisce di realizzare questo risultato, e poi stupirsi di non avere ottenuto nulla.

Nessuno è mai stato salvato, né mai lo sarà, mediante delle argute dissertazioni sulla fede.

La predicazione della Parola deve essere suggellata dall’unzione dello Spirito Santo: “…voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi e mi sarete testimoni”.

Come l’apostolo, il Signore ci aiuti a dichiarare: “…la mia parola e la mia predicazione non hanno consistito in discorsi persuasivi di sapienza umana, ma in dimostrazione di Spirito e di potenza” (I Corinzi 2:4).

Dio ti benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

 

Seguici anche su Facebook
Video di presentazione
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi