Colui che si fa trovare

 

Marco 1:29-39

 

Gesù, uscito dalla Sinagoga, dove poco prima aveva scacciato uno spirito immondo che possedeva da tempo un uomo, entrò nella casa di Simone, vi trovò la suocera a letto con la febbre, le si accostò e prendendola per la mano la sollevò e in quell’istante la febbre scomparve e la donna si mise a servirlo.

Così il racconto evangelico, in modo scarno ed efficace ci presenta l’opera meravigliosa del Signore.

Non possiamo rimanere freddi dinanzi alla bellezza di questi versi, soprattutto quando leggiamo: “La prese per la mano e la sollevo”.

Forse anche noi siamo caduti; forse la malattia ci ha abbattuti o i problemi della vita ci assillano; abbiamo bisogno di una mano dolce e vigorosa allo stesso tempo, che ci risollevi e ci conduca ad una vita vittoriosa.

Troppo spesso non ci sono soluzioni umane capaci di risolvere i nostri problemi.

Questa è un’esperienza comune a tutta l’umanità.

Tuttavia quella stessa mano che risollevò la suocera di Pietro è stesa verso noi per aiutarci.

Come potremo permettere che essa ci raggiunga e ci risollevi?

Il testo racconta che i discepoli riferirono a Gesù le condizioni nelle quali versava quella donna; bene, anche noi possiamo riferire a Gesù le difficoltà in cui ci dibattiamo, i problemi che ci affliggono ed Egli saprà risollevarci e rimetterci in condizioni di servirlo adeguatamente.

Il testo prosegue narrando altri miracoli del Signore, ma siamo già consolati perché abbiamo trovato Colui che può lenire le nostre ferite, guarire le nostre malattie, prenderci per mano e ridonarci la forza per servirlo.

Abbiamo trovato in altre parole Colui che cercavamo: Gesù!

Ma forse faremo bene a dire che Lui ha cercato e trovato ognuno di noi.

Anche altri Lo cercavano (v. 37), ma il Maestro si è fatto trovare solo da chi desidera ubbidirGli e servirlo.

Ci riconosciamo in questo sentimento trepido di attesa e ricerca?

Dio ti benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

 

Seguici anche su Facebook
Video di presentazione
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi