Che ne sarà della mia famiglia?

“Credi nel Signore Gesù, e sarai salvato tu e la tua famiglia” Atti 16:31

 

Questa Buona Notizia per un uomo con una spada puntata alla gola è la Buona Notizia giunta al momento opportuno.

Farebbe al caso mio se fossi in punto di morte, ed è tutto ciò di cui ho bisogno mentre sono in vita.

Distolgo lo sguardo dal mio io, dal peccato, da ogni idea di merito personale, e confido nel Signore Gesù quale Salvatore.

Credo in Lui, riposo in Lui e Lo accetto come mio tutto.

Signore, sono salvato, e sarò salvato per l’eternità, perché credo in Gesù.

Sia benedetto il Tuo nome per questo.

Possa dimostrare ogni giorno con la mia vita che sono salvato dall’egoismo, dalla mondanità e da ogni forma di male.

Ma quelle ultime parole sulla mia “casa”: Signore, non voglio accontentarmi di una mezza promessa quando me ne offri una intera.

Ti prego, salva tutta la mia famiglia.

Salva i più vicini ed i più cari.

Converti i figli ed i nipoti.

Sii misericordioso verso tutti quelli che abitano sotto il mio tetto o lavorano con me.

Tu mi rivolgi personalmente questa promessa se credo nel Signore Gesù.

Ti prego di fare come hai detto.

Ricorderò ogni giorno nelle mie preghiere i nomi dei miei fratelli e sorelle, genitori, figli, amici, parenti, collaboratori e non smetterò di farlo finché questa parola non sia adempiuta: “…e la casa tua”.

Dio ti benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

Seguici anche su Facebook
Video di presentazione
Prossimi eventi
  • Nessun evento programmato
Chiamata al cordoglio
immagine
Ultimo aggiornamento
Parole di vita
Radio Evangelo
Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi