LA PREZIOSITÀ DEL SILENZIO

Viviamo in un mondo rumoroso dove tanti suoni ci aggrediscono, richiamando la nostra attenzione e paralizzando la nostra capacità di pensare.

Il cellulare suona per avvisare di chiamate e messaggi di testo.

Il computer avvisa dell’arrivo di nuove e-mail.

Gli MP3 e gli iPod suonano le nostre musiche preferite.

Tv e radio trasmettono musica e parole.

Nella storia dell’umanità, non si è mai parlato tanto su così poco.

È certo che differenti tipi di rumori inibiscono la comunicazione interpersonale e di gruppo.

Un rumore improvviso, può interrompere un importante dialogo.

Sirene di ambulanze, o di polizia attirano la nostra attenzione.

Perfino una sedia rumorosa in una sala di riunioni può turbare il flusso delle parole e delle idee.

Ci sono anche altri tipi di “rumori” che pregiudicano la nostra attenzione.

Timori e preoccupazioni congestionano il fluire dei nostri pensieri.

Stress e pressione inibiscono le idee creative.

A volte ci sentiamo turbati dalla intensità di questi rumori esterni o interni.

Allo stesso tempo ci siamo dimenticati di come è la vita senza rumore.

Se entriamo in una stanza silenziosa, sentiamo la tentazione di trovare qualcosa per rompere il silenzio.

Il rumore ci può infastidire, però non abbiamo imparato ad apprezzare la vita senza di esso.

Vivere in tranquillità e silenzio è uno stile di vita che ci interessa sempre meno.

Ma è proprio nel silenzio che è possibile sentire la voce di Dio: “Sta in silenzio davanti al Signore, e aspettalo…” (Salmi 37:7).

Gesù stesso portò i discepoli in luoghi silenziosi: “Venitevene ora in disparte, in un luogo solitario, e riposatevi un poco».

Difatti, era tanta la gente che andava e veniva” (Marco 6:31).

Ogni giorno è pieno di rumori, ma oggi ed in questa settimana, cerca uno spazio silenzioso, per incontrarti con il tuo Creatore e Salvatore perché: “É bene aspettare in SILENZIO l’intervento del Signore” (Lamentazioni 3:28).

FAI SCORTE DI SILENZIO PER POI AFFRONTARE IL MONDO!

Dio ti benedica.

A risentirci la prossima settimana.

 

TRAVOLTI DALLA PASSIONE

 

Lasciarsi travolgere dalle passioni non caratterizza soltanto l’età giovanile, ma anche l’età adulta.

Non riguarda solo la sfera sessuale della vita, ma anche e soprattutto le nostre relazioni con gli altri.

Quando non ci lasciamo guidare dallo Spirito del Signore, ma dalle nostre passioni, ne soffriamo noi stessi e ne soffre la nostra comunione.

Per edificare la chiesa occorre sfuggire alle passioni e lasciarsi guidare da Dio!

Leggi o scarica l’articolo completo. Clicca sul link qui sotto

TRAVOLTI DALLA PASSIONE

(Nome file: 2-18-4-2013.pdf – Dimensione: 2.047 Kb)

OSSA SECCHE

 

Il presente secolo dichiara che i tempi sono mutati ed una religione che voglia vivere una vita esclusiva non può sopravvivere; non ascoltare il mondo: – Risvegliati !

Dal mondo religioso puoi sentir ripetere che i giorni dei miracoli, dei carismi, della presenza di Dio sono passati e che ormai dobbiamo fondare la nostra esperienza sugli enunciati teorici; non ascoltare questa voce: – Risvegliati !

Sei un credente senza fede? Sei una chiesa senza vita? La voce di Dio ripete a tutti: – Risvegliati!

Forse hai un passato illustre che ormai è tramontato e ti rende un “decaduto “ o forse non hai un passato; l’esortazione è ugualmente valida: – Risvegliati !

Leggi o scarica l’articolo completo. Clicca sul link qui sotto

OSSA SECCHE

(Nome file: 1-18-4-2013.pdf – Dimensione: 535 Kb)

UNA SANA FAMIGLIA

 

Dio ama le famiglie, si cura di loro.

Se le famiglie cristiane desiderano crescere in modo sano, dovrebbero mettere il Signore Gesù al centro e cercare delle vie creative per incoraggiare ogni membro della famiglia a conoscere e seguire la parola di Dio.

In questo consiste una sana famiglia cristiana.

Leggi o scarica l’articolo completo. Clicca sul link qui sotto

UNA SANA FAMIGLIA

(Nome file: 4-18-4-2013.pdf – Dimensione: 1.552 Kb)

ALLARGA I MIEI CONFINI (IABEZ)

 

Tutti noi, chi più chi meno, abbiamo dei “confini”, dei limiti che in qualche modo ostacolano il nostro cammino cristiano ed il nostro servizio per il Signore e, di conseguenza, limitano anche la ricchezza delle benedizioni che egli vuole riversare su di noi.

La preghiera di Iabes costituisce per noi un prezioso esempio, perché esprime il desiderio di superare i propri limiti, allargando “i confini” delle benedizioni e del servizio.

Leggi o scarica l’articolo completo. Clicca sul link qui sotto

ALLARGA I MIEI CONFINI (IABEZ)

(Nome file: 3-18-4-2013.pdf – Dimensione: 613 Kb)

Chiudendo questo avviso o continuando comunque la navigazione in questo sito internet, consenti che vengano eventualmente utilizzati cookies tecnici, analitici o di profilazione anche di terze parti. Per notizie più approfondite, consulta le informazioni contenute nel box Privacy e Cookies in basso a destra in questa pagina. Leggi subito | Chiudi